Le interviste di Emilio Albertario a...

L’intervista di Emilio Albertario a... Piero Bassetti, Presidente dell’Associazione Globus et Locus

Piero Bassetti, classe 1928, è uno di quegli italiani che ci fanno e sentire fieri di esserlo.
Imprenditore, politico e economista, è stato il primo presidente della regione Lombardia. Più volte Deputato di Milano, possiamo soltanto immaginare quale sia in queste ore il suo stato d’animo. A lungo Presidente della Camera di Commercio di Milano, comprende più di altri il frangente economico che attraversa il Paese, grazie anche ai suoi studi nelle più prestigiose facoltà americane e del Regno Unito.
Tra le sue tante esperienze, anche quella di aver vinto una medaglia alle olimpiadi di Londra nel ‘48. Un bronzo indimenticabile nella 4x100 piani.
Un uomo che ama la corsa, ma soprattutto la maratona come testimoniamo i suoi tanti e sempre nuovi progetti che vanno oltre lo spazio di un giro di cronometro.
Bassetti sta lavorando da qualche tempo, con la sua Fondazione Globus et Locus, ad una iniziativa che va oltre il confini del nostro Paese ma che è fortemente ispirata dalla tradizione italiana.
il progetto mira ad organizzare, anche grazie alle tecnologie di geolocalizzazione fornite da Esri Italia, la comunità degli “italici” nel mondo.
Piero Bassetti è da sempre convinto che esista la “comunità glocale” che va oltre le 200 nazioni che popolano la terra, ma che include le tante articolazioni locali, come le città, che non dipendono più’ soltanto dalla finanza prodotta nelle Capitali.
Questa evoluzione richiede la crescita identitaria  di nuovi popoli: ciascuna famiglia italiana non vive, già più, i figli che lavorano all’estero  come fuori dall’Italia, ma come cittadini dell’Europa e del mondo. Perché ormai siamo tutti cittadini del mondo.
Bassetti sta lavorando al suo obiettivo che è quello di creare la grande comunità degli “italici”,  che sono tutti quelli, anche di seconda o terza generazione, che si rifanno ai valori della nostra civiltà italica, anche se non parlano più la lingua di Dante.
L’emergenza Coronavirus, la pandemia, richie una risposta forte da parte di una comunità forte, composta da soggetti in grado di essere dei “profeti”.
In questa intervista realizzata da Emilio Albertario, Piero Bassetti dimostra come a 92 anni si possa guardare il futuro senza paura del presente. 

 

 

 


Hai domande?

Rivolgiti a un esperto

Per maggiori chiarimenti sulla nostra offerta scrivici, ti daremo tutte le risposte che cerchi

vai al form

Supporto tecnico

Rivolgiti al nostro Supporto Tecnico

È possibile inviare una richiesta di assistenza accedendo alla pagina del Supporto all’interno del portale My Esri della propria organizzazione.

Vai al form