Emergenza Coronavirus: la sicurezza prima di tutto

Le iniziative messe in campo per garantire la salute di tutti e la continuità dei servizi offerti

In seguito all’esplosione dell’emergenza Coronavirus, Esri Italia si è immediatamente mossa per mantenere attivi i propri servizi e allo stesso tempo per garantire il massimo della sicurezza ai propri clienti, dipendenti e collaboratori. Esri Italia è quindi pienamente operativa, pronta come sempre a rispondere alle esigenze di tutti gli utenti e a fornire i servizi di assistenza con gli usuali standard qualitativi.

Già da diversi giorni, subito dopo l’emanazione delle misure per il contenimento del contagio (Decreto Ministeriale e indicazioni ricevute dal Ministero della Salute e dalla AUSL competente) sono state adottate tutte le misure precauzionali richieste, tra cui:

  • Limitare al minimo le attività che i lavoratori devono svolgere in esterno, accertandosi in via preventiva se le aziende da visitare abbiano adottato le corrette misure precauzionali.
  • Privilegiare le modalità di collegamento da remoto, nello svolgimento di attività di assistenza, incontri o riunioni.
  • Vietare l’ingresso di persone estranee in azienda. - Limitate la presenza di dipendenti e collaboratori in azienda, attraverso l’implementazione di attività da remoto (smart working).

Esri Italia crede che la salute delle persone sia un fattore imprescindibile, soprattutto in questo difficile momento storico e che tutti debbano fare la loro parte per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Tutto è stato fatto, e programmato, affinché queste stringenti misure, abbinate all’uso della tecnologia, possano garantire la sicurezza di tutti e allo stesso tempo favorire la continuità e la qualità dei servizi offerti da Esri Italia.

 


Hai domande?

Rivolgiti a un esperto

Per maggiori chiarimenti sulla nostra offerta scrivici, ti daremo tutte le risposte che cerchi

vai al form

Supporto tecnico

Rivolgiti al nostro Supporto Tecnico

È possibile inviare una richiesta di assistenza accedendo alla pagina del Supporto all’interno del portale My Esri della propria organizzazione.

Vai al form