Video intervista a Gianni Verga

Video intervista a Gianni Verga, Presidente del Collegio Architetti e Ingegneri di Milano

Il Collegio Ingegneri e Architetti di Milano è un’antichissima istituzione che risale al 1563. Dal 1563 al 1797, con il riconoscimento dei governi spagnoli e austriaci, il Collegio ebbe prerogativa di curare la formazione degli aspiranti Ingegneri e Architetti e di rilasciare le "patenti" per l’esercizio della professione. Riaprì nel 1868 come libera associazione culturale, dopo un lungo periodo di chiusura avvenuta durante il periodo Napoleonico che soppresse tutte le corporazioni e che durò fino all’Unità d’Italia. Attuale Presidente è l’Ing. Gianni Verga, tecnico e politico che molto ha fatto per il territorio Lombardo e dell’area milanese, sempre molto attento al tema dello sviluppo delle tecnologie e a quelle geografiche, in particolare, che ha dottato anche quando è stato Assessore all’Urbanistica della Regione Lombardia e del Comune di Milano. In questo periodo di emergenza è nata l’idea di una collaborazione tra il Collegio Ingegneri e Architetti, il Giornale dell’Ingegnere ed Esri Italia, che ha dato vita a una serie di incontri proposti ai professionisti, che sta ottenendo una elevatissima partecipazione e che avvicina gli Ingegneri e gli Architetti alle tecnologie Esri.

L’intervista di Emilio Albertario, particolarmente interessante, stimola la visione dell’Ing. Verga sul tema del distanziamento sociale nelle città, sul successo o meno delle Smart City, sulla cultura e sul sistema sanitario Lombardo.

 

 

 

Per conoscere gli altri appuntamenti formativi del Collegio:

https://ciam1563.it/i-corsi/aggiornamento-professionale


Hai domande?

Rivolgiti a un esperto

Per maggiori chiarimenti sulla nostra offerta scrivici, ti daremo tutte le risposte che cerchi

vai al form

Supporto tecnico

Rivolgiti al nostro Supporto Tecnico

È possibile inviare una richiesta di assistenza accedendo alla pagina del Supporto all’interno del portale My Esri della propria organizzazione.

Vai al form